COVID-19

Il Coronavirus non ci ferma! La risposta della Fondazione Oltre Noi all’emergenza COVID-19

Il Coronavirus non ferma la Fondazione Oltre Noi, una fondazione di partecipazione attiva dal 2016 a sostegno dei percorsi per il Durante e Dopo di noi persone e delle famiglie con disabilità intellettiva della Tuscia.
Come noto, i provvedimenti legislativi che si sono succeduti da fine febbraio 2020 ad oggi hanno imposto la chiusura o la sospensione di molteplici attività rilevantissime per il sostegno dei percorsi di vita di persone con disabilità, non solo la scuola o i progetti riabilitativi o i centri diurni, ma anche sport e attività del tempo libero. Tutti i sostegni esercitati da tali contesti sono dunque venuti meno, con un conseguente ripiegarsi sulle famiglie della responsabilità di sostenere totalmente il proprio caro con disabilità.
Nel costante dialogo con gli Enti locali e con la ASL di Viterbo, la Fondazione Oltre Noi ha continuato a promuovere, in questi giorni, possibilità di sostegno in remoto, chiedendo una continuità delle prestazioni socio assistenziali declinata nelle nuove attività. Tutto ciò in linea con quanto disposto dalla Regione Lazio che si è recentemente espressa in materia con la Delibera di Giunta n. 115 del 17/03/2020 contenente “linee guida per la gestione dei servizi socioassistenziali durante l’emergenza epidemiologica da COVID-19”, alla redazione del quale la Fondazione ha partecipato in collaborazione con la FISH LAZIO a cui aderisce.
Al momento, in un quadro caratterizzato dalla sospensione delle attività ambulatoriali – ad eccezione delle urgenze – e di tutte le attività di gruppo previste dai PAI, segnaliamo la disponibilità della stessa ASL e delle copperative ad una declinazione a distanza del supporto alle persone e alle famiglie tramite piattaforma informatica. Segnaliamo inoltre che sul portale della ASL è stata realizzata, con il contributo della Fondazione, una pagina dedicata a link e materiali utili per la gestione della emergenza COVID-19.
Segnaliamo anche che la Croce Rossa Italiana – Comitato di Viterbo ha realizzato un servizio di sollievo domiciliare, dedicato a anziani e persone con disabilità e in grado di garantire la consegna a domicilio di medicinali e beni di consumo di prima necessità, per il quale si può contattare il numero 0761-270957 o scrivere a sollievodomiciliare@criviterbo.it . Riteniamo questo servizio perticolarmente utile e significativo per quelle famiglie con caregivers che debbano prendersi cura di una persona con disabilità grave.
In questo circuito di impegno, la Fondazione Oltre Noi desidera fare la sua parte: gli incontri di Auto Mutuo Aiuto e di consulenza previsti dal progetto “sportello 112” agito dalla Fondazione con il contributo della Fondazione Carivit, della Associazione Viterbo con Amore e del Comune di Viterbo saranno infatti realizzati in remoto.
“La decisione di realizzare gli incontri del progetto “sportello 112” in remoto ha alla base – spiega la Presidente Alessia Brunetti – la necessità di continuare a sostenere i caregivers di persone con disabilità in questo difficile momento in cui vivono la necessità di assistenza h24 del proprio caro. Un compito spesso non facile ed estenuante, che si estende dal sostegno agli apprendimenti, alle attività di tempo libero, alla gestione di crisi, rispetto al quale tutta la società è chiamata ad interrogarsi su possibili modalità di sostegno.”
Anche per rilevare tali emergenze, la Fondazione Oltre Noi ha implementato un questionario, tramite il quale segnalare emergenze alle quali dare risposte.

Per informazioni www.fondazioneoltrenoi.it o scrivere a info@fondazioneoltrenoi.it

VIterbo, 24 marzo 2020

I commenti sono chiusi